• Home
  • Ricerca
  • Attività di ricerca
18 ottobre 2017

 

Attività di ricerca: introduzione




L'Istituto Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia è un centro nazionale dedicato alla Ricerca e alla Cura dei disturbi mentali e cognitivi. L'istituto, fondato nel 1882, è stato riconosciuto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) dal Ministero della Salute nel 1996.

L'IRCCS Fatebenefratelli di Brescia è oggi un centro leader nella ricerca e cura delle malattie psichiatriche e della malattia di Alzheimer ed ha stabilito rapporti collaborativi con qualificati centri italiani, europei, e statunitensi, dimostrando capacitˆ di operare in gruppi di lavoro internazionali. L'integrazione "pratica clinica"-"attività di ricerca" rappresenta un importante punto di forza. In questo contesto si collocano i progetti che affrontano un imperativo fondamentale della ricerca biomedica, ossia la traslazione delle scoperte provenienti dalla ricerca di base in nuove potenziali applicazioni diagnostiche terapeutiche e riabilitative. I disturbi mentali e cognitivi sono un importante problema di sanità pubblica, rappresentando una delle prime cause di disabilità nei paesi occidentali. In particolare, i disturbi psicotici, affettivi, della personalità, e le demenze sono le condizioni con maggior impatto sulla qualità di vita dei pazienti e che gravano maggiormente sui servizi sanitari, generando alti costi per il Sistema Sanitario Nazionale. L'IRCCS Istituto Centro San Giovanni di Dio di Brescia cura ogni anno oltre 6000 pazienti nei suoi ambulatori, gestisce 8 laboratori / untià di ricerca (Genetica, Marcatori Molecolari, Neurofisiologia, Neuropsicologia, Psichiatria, Psichiatria Epidemiologica e Valutativa, Riabilitazione Alzheimer, Neuroimmagine e Epidemiologia Alzheimer) e 5 servizi di ricerca (Clinical Trials, Biobanca, Bioetica, Statistica, Biblioteca Scientifica) oltre ad avere una elevata capacità di degenza nelle sue strutture sia in psichiatria, sia nella riabilitazione Alzheimer. Più di 70 ricercatori lavorano in laboratori clinici e pre-clinici, producendo articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali (in media 95 pubblicazioni per anno negli ultimi 5 anni, con un Impact Factor annuo di oltre 400 punti).

Il lavoro sperimentale è strettamente connesso alla cura ed è per questo che, durante il soggiorno presso il Centro, gli utenti possono essere contattati e invitati a partecipare a progetti di ricerca, la cui partecipazione è sempre subordinata all'approvazione e alla firma del consenso informato.

I programmi di ricerca sono un aspetto essenziale dell'assistenza, perchŽ permettono di scoprire nuove cure e trattamenti nell'interesse degli utenti e, più in generale, di tutta al comunità.

L'Istituto ha inoltre un ruolo attivo nella didattica sia presso l'Università di Brescia che presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore. Questa collaborazione consente di offrire agli studenti opportunità di formazione presso i Laboratori e le Unità di Ricerca.