• Home
  • Ricerca
  • Labotatori di ricerca
27 maggio 2019

 

Neurofisiologia (sezione di Neuroscienze Cognitive)

Responsabile: Prof. Carlo Miniussi

Ricercatori dell'U.O.: Debora Brignani, Marta Bortoletto, Anna Fertonani, Cornelia Pirulli

Borsisti e assistenti alla ricerca dell'U.O.: Piercarlo Mauri, Claudia Fracassi

L'obiettivo generale delle attività svolte presso la nostra Unità di ricerca consiste nella comprensione dei meccanismi cerebrali che sono alla base dei processi percettivi e cognitivi in condizioni normali e patologiche. Negli ultimi anni l'attività di ricerca è focalizzata sullo studio della plasticità corticale, proprietà intrinseca del cervello fondamentale per il miglioramento delle abilità cognitive e per il recupero di funzioni compromesse in seguito a danno cerebrale. L'obiettivo è capire se la plasticità corticale possa essere indotta e manipolata attraverso protocolli di apprendimento e di stimolazione cerebrale non invasiva, sia su volontari sani che su pazienti affetti da patologia dementigena e psichiatrica. A tale scopo vengono eseguiti protocolli di ricerca clinica e di base che prevedono l'uso di metodiche neurofisiologiche e di neuroimmagine, sia per la modulazione (stimolazione magnetica transcranica: TMS, rTMS, e stimolazione elettrica transcranica: tDCS, tACS e tRNS) che per il monitoraggio dell'attività del sistema nervoso (elettroencefalografia - EEG; potenziali evento correlati - ERP; potenziali evocati motori - MEP; co-registrazione EEG-TMS). Infine, la Sezione studia il ruolo che le tecniche di stimolazione cerebrale non invasiva possono rivestire nella riabilitazione delle funzioni cognitive in pazienti con disturbi del sistema nervoso centrale.

Principali pubblicazioni

Centri italiani e stranieri con cui vi sono stati rapporti di collaborazione nell'anno (concretizzati in: progetti collaborativi finanziati, pubblicazioni su riviste indicizzate, presentazione congiunta di grant applications)

Sito web del laboratorio