• Home
  • Attività cliniche
  • Area Psicogeriatria
12 dicembre 2018

 

MAC: obiettivo

Un'équipe multidisciplinare, composta da diverse figure professionali si propone di fornire percorsi strutturati alle persone che soffrono di disturbi di memoria o altri disturbi cognitivi di grado lieve e moderato. E'previsto che, in relazione alla libera scelta dei pazienti, in questo percorso siano coinvolti anche i loro familiari o altri caregiver informali.

In relazione alle diverse aspettative dei pazienti e delle famiglie, verranno offerte diverse possibilità di prestazioni di servizio, che possono comprendere

- la diagnosi tempestiva del disturbo cognitivo
- la rivalutazione di disturbi cognitivi, in pazienti già in precedenza afferiti presso il nostro Centro o in pazienti precedentemente valutati presso altre Strutture Ospedaliere
- trattamenti terapeutici farmacologici riconosciuti validi da protocolli internazionali o accesso a trattamenti innovativi frutto di sperimentazioni avanzate
- interventi riabilitativi cognitivi validati presso il nostro Centro e riconosciuti a livello internazionale quali ad esempio il Memory Training, o la Reality Orientation Therapy (ROT)
- interventi riabilitativi motori di fisiokinesirapia, individualizzati e di gruppo, ritagliati sulle esigenze del paziente stabilite mediante l'uso di scale di valutazione (Tinetti e FIM). Esiste la possibilità di una valutazione avanzata dell'equilibrio attraverso l'utilizzo della Balance Platform
- informazioni e formazione dettagliate ai pazienti ed i loro famigliari circa la gestione a domicilio dei disturbi di memoria e comportamentali
- supporto informativo per quanto riguarda le domande di invalidità, accompagnamento e per problemi di carattere socio-assistenziale, etico e legale
- presa in carico dei pazienti ed i loro famigliari nel tempo, attraverso periodici appuntamenti che verranno stabiliti al momento della dimissione
- opportunità di entrare in Protocolli di Ricerca, dedicati ai pazienti con disturbi di memoria o ai loro famigliari. Tali protocolli consentono alle persone che vi aderiscono su base volontaria di usufruire di valutazioni periodiche, approfondite ed innovative che permetteranno in futuro di stabilire interventi precoci, di diagnosi e cura per la malattia di Alzheimer o le altre forme di demenza. Tali protocolli sono sviluppati nell'ambito di progetti che prevedono l'intervento delle Unità di Ricerca presenti all'interno dell'istituto o disseminate sul territorio nazionale, specializzate nello studio degli aspetti clinici, neuropsicologici, genetici e biologici, di neuroimaging e di neurofisiologia delle malattie neurodegenerative. I finanziamenti provengono dal Ministero della Salute o da altre importanti Agenzie no-profit
- possibilità infine di attingere informazioni circa trattamenti o cure avanzate svolte in Europa o negli Stati Uniti, attraverso il costante rapporto di collaborazione scientifica stabilito dall'équipe medica a livello internazionale

L'insieme dei diversi protocolli di diagnosi e cura in uso presso il Centro per la Memoria sono il frutto dell'esperienza clinica e di ricerca sviluppata negli anni dall'IRCCS, Centro S. Giovanni di Dio, Fatebenefratelli e grazie a collaborazioni di carattere nazionale ed internazionale.

Presso il Centro per la Memoria, grazie alla sinergia con le Unità di Ricerca, è così oggi possibile giungere ad una diagnosi precoce dei disturbi di memoria sulla base di:

- protocolli clinici e neuropsicologici avanzati
- misurazioni computerizzate di neuroimaging di TAC o Risonanze magnetiche
- misurazioni biochimiche nel liquido cerebrospinale
- screening di mutazioni note in pazienti affetti da demenza a trasmissione famigliare.

Le strategie di cura proposte per i diversi disturbi di memoria sono il risultato di:

- terapie farmacologiche standard
- trial farmacologici sperimentali
- interventi riabilitativi cognitivi riconosciuti a livello internazionale (ROT e Memory Training)
- approcci riabilitativi integrati (riabilitazione cognitiva e motoria) in via di sperimentazione